.

domenica 21 dicembre 2008

Toscana Oggi - "Il Cantore della Toscana" (21-12-08)

Articolo di Toscana Oggi del 21 dicembre 2008, di Marco Lapi, in cui oltre alla figura del Maestro si presenta il prossimo concerto presso il Teatro Politeama di Prato che si terrà venerdì 9 gennaio 2009.

Read more...

sabato 20 dicembre 2008

Ristampa "Pace non più Guerra"

E' stato finalmente ristampato l'album Pace non più Guerra, in versione cartonata con libretto interno.

Pace non più Guerra l'album toscano più natalizio che possa esistere! Disponibile nei maggiori negozi di musica di Firenze!

Undici laudi eseguite insieme agli ottimi artisti "etnici" dei Musici d'Acanto, una rassegna eccezionale ed unica nel panorama discografico internazionale delle laudi e dei canti spirituali composti nell'Italia centrale nei secoli che videro nascere e sviluppare il fenomeno delle compagnie laudesi e delle confraternite delle opere di carità.

Read more...

giovedì 18 dicembre 2008

31 dicembre 2008 - Cenone di San Silvestro

Per gli stimatori di Marasco e della tradizione toscana un’occasione unica.
Al ristorante “Aia Dei Canti” cenone di San Silvestro con Marasco che fra un piatto e l’altro leggerà Sonetti Toscani e dopo i’ brindisi Stornelli a tutto spiano per salutare l’Anno Nuovo con piglio coraggioso, spensierato e fiorentino :


“Ben arrivato
e guarda di ‘un fa’ tanto i’ bischero
come quell’altro che è scappato!”



Ristorante Aia dei Canti
Greve in Chianti
presso l'agriturismo Castello di Lamole
Telefono: 055630611 - 0558547006

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA!

Euro 99,00 a persona. Sconti previsti per gruppi !!!


_____________________________________________________________

Menù CENONE DI SAN SILVESTRO 2008

Aperitivo di benvenuto al fuoco del camino
o Leccornie stuzzichine del Castello

Antipasti al tavolo:
o Insalata di polpo e caviale con lamelle di mela su verdurina calda
o Sfoglia con punte di asparagi e porri in fonduta di fontina e taleggio
o Cupolette di astice al sesamo nero

Primi piatti:
o Tagliolini gialli con sugo di totani rossi
o Risotto al ragù di zucca gialla e porcini

Intermezzo:
o Semifreddo di mela verde al calvados

Secondi:
o Gamberoni reali avvolti in pancetta e gratinati su salsa di gran farro lucchese
o Girello di vitella di latte farcito ai marroni in crosta con pisellini primavera e carote flambate

Dolci:
o Salto in paradiso (dolcetto al cioccolato con cioccolato sfuso all’interno e panna dello chef)
o Roulè di sfoglia ai frutti di bosco e crema chantilly


Brindisi di Benvenuto al 2009
• Spumanti italiani

E dopo:
o Cotechino con lenticchie
o Uva passa, e frutte secche




Ristorante “AIA DEI CANTI” - Località Lamole, Greve in Chianti (Fi)
tel. 055-8547115, 055-630498, fax 055-630611, cell. 335 330 439
e-mail: info@castellodilamole.it, info@aiadeicanti.it

Read more...

lunedì 15 dicembre 2008

Ricordando una Firenze tedesca...

Viva Fiorenza... sapeste quant'è bella... cercano di scipparcela e piano piano ce la stan facendo questi incompetenti della sua magìa. Le città hanno un'anima... avessero girato per le sue strade del centro all'alba... ne sapessero qualcosa della storia del suo passato ritrovandone le tracce!!

Io gente ho avuto culo!

Sono nato al Pontevecchio ... poi ricordo
quando una mattina ce ne dovemmo andare sfrattati dai manifesti delle truppe tedesche che annunciavano che avrebbero fatto saltare i ponti ... rivedo i carretti carichi di masserizie delle persone che come noi abbandonavano le abitazioni per andare chi qua chi là, dove si aveva qualche amico, qualche parente pronto ad ospitarti .....

poi son tornato ad abitarci in mezzo alle macerie perchè, come il Pontevecchio, anche la nostra abitazione attaccata alla galleria degli Uffizzi era stata risparmiata dal comando tedesco... o, meglio, da un ufficiale disubbidiente che non ne ebbe il cuore... sarà ancora vivo ?

Read more...

Galleria


31 dicemebre 2009 - Piazza Santissima Annunziata




____________________________________________________________________






Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.


Read more...

domenica 14 dicembre 2008

La discografia



1969 -
Il Bacchino

Raccolta di canti popolari scaturiti dalla feconda vena dell'ironia toscana. Composto di brani popolari del folclore anonimo e di canzoni dei principali autori toscani come Odoardo Spadaro, Nando Vitali, Rino Benini, Silvano Nelli, ed interpretate superbamente dalla bella e frizzante voce di Riccardo Marasco, è un disco fondamentale per conoscere il lato ironico e dissacrante della cultura fiorentina e toscana.



Etichetta:
Ed. Musicali Birba
Genere: musica popolare
Anno:
1969

La finestrella amabile - Il vino con l’oppio - Ho smarrito il galletto - La sigaraia - La confessione - Facciam la scapponata - Margherita non lo fare - In riva all’Arno - Non c’è poesia - Su i’ filobus di Fiesole - Vassallo, cavallo e gallo - Il baco Gigi


1972 - Il Porcellino

Il disco fiorentino per eccellenza in cui Riccardo Marasco, da "maledetto toscano", esprime tutta la sua sanguigna comunicativa, ironica e disincantata. Il grande artista fiorentino Marasco sfoga la sua vena d'autore della canzone scherzosa, frizzante e spiritosa, esempio di quel geniale spirito toscano di cui egli oggi rappresenta come ricercatore ed interprete il più valido prosecutore. "Il porcellino" è un disco che ha fatto storia e non può restare sconosciuto a chi vuol conoscere la Toscana e la sua cultura o ne è già profondamente innamorato. Un disco in cui il mito si è fatto leggenda.

Etichetta: Ed. Musicali Birba
Genere: musica popolare
Anno:
1972

I’ ffattaccio - Signora Beatrice - Ne avevo una - L’alluvione - La lallera - Via Panicale - Il balconcin fiorito - La capannuccia - La Wanda - Teresina


1974 - Canti popolari toscani

Brani unici della cultura del popolo toscano che per la loro bellezza musicale ed il loro valore poetico, splendidamente proposto dalla eccezionale interpretazione e dalla evocativa vocalità toscana di Riccardo Marasco, meritano di essere conosciuti senza limitazioni geografiche.
Una raccolta di ballate, serenate, storie del popolo e delle campagne della toscana, suoni e parole che hanno risuonato e ancora oggi risuonano fra le colline toscane, ornate di casolari ed alti cipressi.

Etichetta: Ed. Musicali Birba
Genere: musica popolare

Anno:
1974

Maremma amara - Alla casa di Cesira - O rondinella che voli per l’aria - Giulia - Giovannin della Vignarella - La morettina l’è in mezzo al mare - Facciam la ninna nanna - Fedora - Mamma fammi la pappa - Eccomi bella t’ho porto la rocca - Quando Riccardo


1976 - L'ammucchiata

Un disco che accanto ad alcuni brani del folclore e della tradizione toscana presenta un inarrivabile creazione di Riccardo Marasco, "L'ammucchiata". Il cantautore fiorentino ci conduce senza alcuna soggezione e servile riverenza nella Firenze rinascimentale parlandoci della sua irripetibile cultura, degli eventi e degli uomini che la espressero con estro ironico e goliardico, senza falsi pudori o velature ipocrite. Una bruciante ed iconoclasta parodia di personaggi storici della cultura italiana: unico metro una conoscenza intelligente ed innamorata.

Etichetta:
Ed. Musicali Birba

Genere: musica popolare
Anno:
1976

L’ammucchiata - Rosina di Santini - I’ fungo - Vita, morte e miracoli di Luca Cava - L’uccellino che vien dal mare


1982 - Alè Viola
Solo a Firenze e solo da Marasco poteva nascere un LP sulla fenomeno del calcio e sulla squadra del cuore che alla calorosa passione della curva e al non meno viscerale amore viola delle tribune si unisse l’ironia graffiante e distaccata di una intelligente cultura popolare.
“Alè Viola!” raccoglie dodici canzoni dedicate alla squadra cittadina e nate dall’estro creativo di Marasco e dalla pur felice ed instancabile vena del suo primo collaboratore, Massimo Ruffilli. Il pentagramma sfiora tutte le corde del sentimento e dello sberleffo. Servendosi dei ritmi musicali più inaspettati, dallo stornello al tango, al valzer, alla bossanova, dalla ninna nanna, alla serenata Marasco spiazza e sorprende ancora una volta l’attesa innamorata degli ammiratori suoi e della canzone toscana.

Etichetta: Ed. Musicali Birba
Genere: musica popolare
Anno:
1976



1985 - Vecchia Toscana
Collana della canzone toscana a tutto raggio: una prima parte allegra e scherzosa, culminante nel travolgente canto medioevale "E voi Caterinella", ed una seconda più melodica, evocativa di sentimenti ed emozioni di un mondo passato, ispirata dalla dolce vena poetica del popolo toscano.




Etichetta: Ed. Musicali Birba
Genere: musica popolare
Anno:
1985

Diceva un codino - Attenti giovinotti - Io vorrei che a Metternicche - La pezzola - Mamma mi sento un gran male - Quell’augello - E voi Caterinella - La povera Lina - La regina del deserto - Partirò, partirò - Colombo che sul poggio - Io mi ritrovo legato - Addio Firenze


1989 - Ma Firenze la cognoschi

Un disco dedicato interamente a Firenze, non a quella di un lontano passato ma a quella vissuta dallo stesso Marasco o sentita narrare dai vecchi artigiani per le stradine di Firenze o nelle loro botteghe, talvolta vaste, alte, talvolta basse e piccine ma sempre evocative di una società a misura d'uomo, così troppo lontana per cultura e ricchezza morale da quella d'oggi.
Storie fiorentine di struggente dolcezza, e brani umoristici e spiritosi fanno di questo disco una gemma dell'attuale musica popolare fiorentina.

Etichetta:
Ed. Musicali Birba

Genere: musica popolare

Anno:
1989

Il cocomero - Palle in costume - Il secchio e la fontana - La serenataccia - La ribollita - Firenze bottegaia - Quel garofano blu - L’è un po’ bruttina - Caffè "Paskoski"


1997 - Pace non più guerra....... (Ascolto on-line)
Un disco di recentissima uscita in cui Riccardo Marasco, il capostipite del dissacrante teatro-cabaret toscano, presenta un repertorio di musica sacra, frutto di un trentennale lavoro di ricerche sulle tradizioni popolari e religiose attinte dai manoscritti dei secoli XII-XV, dalle edizioni a stampa dei secoli successivi o dalla tradizione orale. "Pace non più guerra", undici laudi eseguite insieme agli ottimi artisti "etnici" dei Musei d'Acanto, una rassegna eccezionale ed unica nel panorama discografico internazionale delle laudi e dei canti spirituali composti nell'Italia centrale nei secoli che videro nascere e svliuppare il fenomeno delle compagnie laudesi e delle confraternite delle opere di carità. I canti sono eseguiti in stile popolare come se mai fossero usciti dall'alveo della fluente tradizione orale.

Etichetta: Ed. Musicali Birba
Genere: musica popolare
Anno:
1997

Dal ciel venne messo novello - Altissima luce - Bambino divino - Chi per la strada retta - A Betlem, a Betlem - Ninna nanna del bambin Gesù - Fa la nanna bambinello - Cantar vorrei la nanna - Troppo perde il tempo - Gloria in cielo e pace in terra - Festa festa peccatore


2000 - La tradizione toscana Live


Video del concerto di Riccardo Marasco tenuto in Piazza Santa Croce a Firenze nel Giugno 2000, con un'ampia panoramica di brani della tradizione toscana.






Etichetta:
Ed. Musicali Birba
Anno:
2000

Stornelli di Toscana - Ninna nanna maremmana - Maremma amara - Vita morte e miracoli di Luca Cava - Il grillo coccodrillo - Bella di Castellammare - Bella mia questo mio core - La girometta - E voi Caterinella - Mattinata fiorentina - Rosina di Santini (L'orologio) - Su i' filobus di Fiesole - Esterina - Palle in costume - Il valzer della povera gente - Firenze sogna - Porta un bacione a Firenze - Firenze bottegaia - L'alluvione - La nuova Teresina


2005 - Bacione a Firenze... ... (Ascolto on-line)
Le sue canzoni dovrebbero essere nel cuore e sulle labbra di ogni fiorentino, le sue melodie dovrebbero essere negli orecchi di ogni toscano, la sua arte spensierata e la sua ironia toscana dovrebbero essere note e familiari ad ogni italiano. Per questo desidero riproporvele qui come fossero ancora vive nella tradizione di strada, come se nelle calde serate estive fiorentine quelle immagini e melodie risuonassero ancora e, cadute dagli strumenti dei posteggiatori, rimbalzando sulle pietre di vicoli e piazzette, fossero giunte fino a noi senza mai spengersi, come se Firenze non si fosse mai dimenticata del suo più grande cantore e, con il calore di un accento fiorentino e pochi strumenti da ambulanti, volesse riproporle, fiera, a fiorentini e turisti per incendiarli di amore verso la città del Fiore, irripetibile luogo dell’'anima umana. Riccardo Marasco

Etichetta: Ed. Musicali Birba
Genere: musica popolare
Anno:
2005

Read more...

Pace non più guerra - Ascolto on-line


Read more...

Bacione a Firenze - Ascolto on-line


Read more...

Presentazione

Riccardo Marasco è ritenuto la voce più significativa della musica tradizionale toscana. Uscito dalla schiera dei folk-singers dei primi anni Sessanta è in seguito approdato ad un più vasto repertorio, divenendo un vero e proprio cultore dell'antico patrimonio vocale italiano ed interprete di grande fascino. Lo stile interpretativo e la prassi di accompagnamento con chitarre d'epoca lo avvicinano alla figura di un moderno menestrello.

Dotato di non comuni mezzi vocali è interprete poliedrico che sconfina con padronanza dal genere sentimentale al comico, dal religioso al politico, dal narrativo storico all'allusivo, dal popolare al colto, con un ricercato gusto della parola cantata (dall'immediatezza della vocalità popolare a quella più studiata della canzone all'italiana, della romanza da salotto, dell'aria antica).

Gli spettacoli di Riccardo Marasco nascono dalla sua instancabile tenacia di ricercatore (uno dei più profondi conoscitori della canzone italiana nella sua tradizione secolare) e dalla sua grande carica artistica, prepotentemente dirompente tramite le sue non comuni doti musicali ed i suoi eccezionali mezzi vocali.

Il suo repertorio, dovuto in gran parte alle sue ricerche o alla sua creatività è unico soprattutto per la forma con cui viene riproposto. I concerti di Marasco aprono nuovi spazi alla cultura. Dai dimenticatoi degli accademismi Marasco riporta alla cultura viva inimmaginabili tesori di un'arte ritenuta fino ad oggi, ingiustamente, minore. Anche quando nel suo "cabaret musicale" sembra abbandonarsi al puro "divertissement" egli ci rivela la sua appartenenza alla lunga, arcana ed arcaica, catena degli "Orfei".

Grande interprete: cantante ed attore, autore e musicista, poeta e chitarrista. I suoi spettacoli, vero teatro musicale, sono un esempio virtuosistico della parola cantata e vanno oltre la dimensione regionale, perchè in una chiave internazionalmente valida, ripropongono l'intramontabile patrimonio canoro della cultura italiana, in gran parte sconosciuto ai più o già dimenticato da troppi. Grazie alla sua infinita gamma di espressioni vocali, incommensurabili come l'imprevedibile caleidoscopio di sentimenti cui si sottendono, Marasco ci ridà fiducia nella voce umana.

Marasco inizia i suoi studi musicali con otto anni di pianoforte sotto la guida della Prof.ssa Bruna Venturini, poi passa alla chitarra con il Prof. Giulio Giannini e il Maestro Otello Mori, allievi del suo bisnonno Amerigo Parrini, capostipite della moderna scuola chitarristica fiorentina. Intraprende in seguito gli studi di armonia con la Prof.ssa Dina Giani Paoli, altra allieva del Parrini, completandoli successivamente con il Prof. Piero Adorno. Da solo affronta lo studio delle antiche partiture e prende parte ai Seminari di Musica Antica di Andrea Von Ramm. Laureato in Ingegneria Elettronica (indirizzo Calcolatori) presso l'Università di Bologna nel 1972, inizia alcuni anni prima la sua attività artistica, mentre frequenta ancora, oltre ai corsi della suddetta Facoltà, i corsi di Teologia per Laici, presso lo Studio Teologico dei Padri Domenicani in Bologna.

Read more...
Blog Widget by LinkWithin

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Delivered by FeedBurner

Ultimi commenti

FANS DEL BLOG

Diritti Riservati

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
La riproduzione dei contenuti (testi, foto e video) di questo blog non è concessa, se non previa autorizzazione scritta dell'autore o del'amministratore.
Diritti Riservati © Copyright 2009-2010

  © Blogger templates ProBlogger Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP